La musica della poesia

Il suono e il senso nella lirica europea (1100-1600)

Francesco Carapezza (a cura di)
Testi di: Pietro Beltrami, Silvia Bigliazzi, Mercedes Blanco, Francesco Carapezza, Michele Epifani, Paolo Fabbri, Andrea Lazzarini, Francesco Saggio, Oriana Scarpati, Claudio Vicentini

10,9024,70

Scegli un'opzione
24,70
10,90
Svuota
Quantità:

Esaurito - In Ristampa

Informazioni tecniche

ISBN

LIBRO: 979-12-5486-290-2
EBOOK: 979-12-5486-291-9
Caratteristiche
2023 • 15,5x23 cm • 264 pagine • brossura con bandelle
Numero collana
37

Descrizione

«I dieci saggi raccolti in questo volume sono scaturiti dal primo colloquio, limitato al basso medioevo e alla prima età moderna, di un ciclo d’incontri dedicato alla “musica della poesia”, e dunque al rapporto tra suono e senso, nella tradizione lirica europea e in quei repertori destinati sia concretamente che idealmente all’esecuzione musicale.

Si tratta perciò di una tematica centrale e di portata assai ampia che investe molteplici aspetti del suo oggetto di studio, dalla produzione alla circolazione alla ricezione di poesia, cantata o meno, nell’arco di seicento anni.

[…] Da un lato, dunque, il grande tema dei rapporti tra poesia e musica in senso proprio ma anche in senso figurato, come “musica verbale”, sia sul piano espressivo che su quello del contenuto; dall’altro il sottotema dell’antitesi, che pure si esplica a livello sia formale che semantico, tra chiarezza e oscurità, categorie stilistico-retoriche che attraversano il medioevo e la modernità europei nel solco dell’eredità latina.

Collegano i due assi tematici le relazioni tra suono e senso largamente intese: sia esterne al testo verbale, nel caso di poesia per musica (cioè effettivamente cantata o declamata, come nel teatro), che interne ad esso, nel caso di poesia fine a se stessa, che non si realizza per forza o solamente attraverso un’esecuzione vocale o canora…»

Flavia Gherardi

 

.

Potrebbero interessarti anche...