Sandrino e i tre piccoli gnomi

Samsung Electronics Italia SpA (a cura di)
Testi di Anastasia Buda, Rosita Piccolo
Illustrazioni di Sara Franci
Traduzione in simboli di Antonio Bianchi, Eugenia Ratti

Caratteristiche: 2020 • 20x20 cm • 48 pagine • 40 immagini • brossura

Volume 12,00 11,40

Descrizione

«Bambini di oggi e di ieri. Otto storie oltre lo schermo è un progetto editoriale, ma prima di tutto di inclusione sociale, nato dalla collaborazione tra Samsung e Pacini Editore.

Queste storie, semplici favole della buona notte, altro non sono che la traduzione in testo dei racconti di alcune nonne e nonni che abbiamo avuto il piacere di conoscere “virtualmente” durante i mesi di lockdown. Alcuni sono racconti di fantasia, altri sono aneddoti della loro infanzia. Ciò che li accomuna è la genuinità e l’entusiasmo con i quali questi “senior” hanno voluto condividere le loro storie con noi e con tanti bambini delle scuole primarie, diventando dei veri e propri maestri per un giorno.

Pacini e Samsung hanno scelto insieme una di queste storie per farle vivere una vita ancora nuova traducendola in versione CAA, affinché la favola, da sempre mezzo di comunicazione universale, arrivi davvero a tutti i piccoli lettori, grazie all’ausilio della Comunicazione Aumentativa Alternativa, capace di ampliare il messaggio affinché sia compreso da tutti attraverso un linguaggio basato sulle immagini.

Sandrino e i tre piccoli gnomi è stato scritto dalla signora Rosita, una maestra delle scuole primarie in pensione da qualche anno. Maestra ma anche nonna di 7 nipoti, che come molti suoi coetanei ha dovuto vivere questo “strano” 2020 lontana dall’affetto dei suoi cari…»

Anastasia Buda – Patrizia Alma Pacini

 

SCARICA LA PREFAZIONE INTERA (33 kb)

 

****************

 

Questo libro è un inbook, un libro illustrato con testo integralmente espresso in simboli.

Divertiti a leggerlo a voce alta ai bambini, indicando i riquadri uno a uno con il dito, senza modificare velocità e ritmo della lettura originale.

SE VUOI SAPERNE DI PIÙ (193 kb)

 

****************

 

Questo volume sostiene le attività di Fondazione Renato Piatti onlus a favore delle persone con disabilità e autismoFondazione Renato Piatti--22

Dona ora su https://sostieni.fondazionepiatti.it

 

****************

 

LE AUTRICI

Anastasia Buda, laureata in Marketing e comunicazione, trascorre la sua infanzia spostandosi tra Egitto, Thailandia e la provincia di Modena. A 18 anni si trasferisce a Milano, la città che ama e dove finalmente ha trovato “casa”. Lavora in Samsung da 12 anni e da oltre 5 coordina il team di Responsabilità sociale della filiale italiana del colosso Sud Coreano. Madre di Niccolò e Victoria, ama viaggiare e scrivere, ma soprattutto ama il suo lavoro, che da sempre svolge con passione e determinazione.

Rosita Piccolo è una maestra in pensione: ha insegnato, con la dedizione di una madre, a migliaia di bambini ad affrontare la vita con onestà, semplicità, coraggio, rispetto, perseveranza. Ha educato anche alla fantasia, che è il segreto della concretezza. Nata a Napoli, unica sorella di 4 figli, ha trascorso gran parte della sua infanzia con i fratelli e con la nonna, perché il padre, comandante di Marina, era spesso lontano da casa. Dalla nonna ha imparato ad ascoltare e raccontare storie. Dopo il suo matrimonio con Claudio si è trasferita nel Salento, dove tuttora vive con la sua gattina Frida. Ama dipingere, leggere, e non ha mai smesso di viaggiare con la fantasia.

 

L’ILLUSTRATRICE

Sara Franci nasce a Firenze dove tuttora vive e lavora come autrice e illustratrice. Laureata in Comunicazione e pallavolista per oltre 20 anni, fin da bambina mostra un amore spropositato per la lettura, la scrittura, le storie illustrate e soprattutto per il disegno, a cui si dedica da sempre in ogni momento libero. Moglie e mamma, ama coniugare disegno e scrittura breve, con lo scopo principale di divulgare veri e propri messaggi d’amore. Nelle sue illustrazioni infatti prevale sempre il tema dell’amore che vince la paura e che tutto può far accadere.

 

I TRADUTTORI

Eugenia Ratti. Insegnante di scuola primaria, traduttrice inbook, collaboratrice del Centro Sovrazonale di Comunicazione Aumentativa di Milano e Verdello.

Antonio Bianchi Ingegnere elettronico, tecnologo per l’inclusione e genitore, Centro Sovrazonale di Comunicazione Aumentativa, Fondazione Irccs Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico di Milano.

 

LA FONDAZIONE “RENATO PIATTI”

Siamo nati nel 1999 per volontà di un gruppo di mamme e papà di persone con disabilità intellettiva e relazionale che cercavano di migliorare la vita dei propri figli.

La Fondazione Renato Piatti è fatta di tante persone che si prendono cura di tante altre persone.

Più di 500 bambini, ragazzi, adulti e anziani si affidano ogni giorno a persone, con competenze ed esperienze specifiche, all’interno di “case” e percorsi fatti apposta per rispondere ai loro bisogni e a quelli delle loro famiglie.

Nei nostri 16 centri sui territori di Varese e Milano, ci prendiamo cura di persone con disabilità complesse e disturbi dello spettro autistico.

Per loro ci sono équipe di medici, educatori, operatori specializzati che lavorano per adattare ai loro bisogni il mondo che li circonda.

Facciamo in modo che le persone con disabilità e autismo possano vivere la miglior vita possibile con le loro famiglie.

Creiamo le condizioni per valorizzare ogni loro capacità, anche la più piccola. Fondazione Piatti esiste per loro e per le loro famiglie.

 

LEGGI LA RASSEGNA STAMPA DEL VOLUME

La fase 2.0 delle favole_Il Tirreno_6 gennaio 2021

Clicca per scaricare…

 

 

Clicca per scaricare…

Potrebbero interessarti anche...