Gioca con Zeno

Francesca Petrucci
Illustrazioni di Tiziana Morrone

Volume 12,35

Quantità:

Informazioni tecniche

ISBN
979-12-5486-289-6
Caratteristiche
2023 • 20x20 cm • 36 pagine • 22 immagini • brossura
Numero collana
48

Descrizione

Lo scoiattolo Zeno, dopo aver perso tutti i peli della sua coda nel pirmo episodio e aver visitato il paese di Acquablanda nel secondo, conoscendo tanti nuovi amici, stavolta desidera invitare tutti i bambini a divertirsi, compilando cruciverba, completando disegni, rispondendo a indovinelli e riproducendo la sua immagine attraverso un origami.

Nel difficile percorso della malattia e della terapia per Zeno infatti, come per tutti i bambini, giocare e divertirsi è fondamentale, perché “Il gioco è la medicina più grande”, come diceva Lao Tze.

Scopri anche tu i giochi che ha inventato Zeno e, perché no, inventane di nuovi, da condividere con gli amici!

 

.

Francesca Petrucci

Francesca Petrucci, pistoiese d’origine, ma pisana d’adozione. Laureata in Lettere antiche, editor, giornalista e scrittrice. Ha pubblicato: Carosello in San Rossore (2009); Curioso, un cavallo all’avventura (2011); Mia story. Dall’abbandono all’amore (2013); Il ghiro Lapo (2014); Bruna. Una maialina per amica (2014); Basta una coda (2015); Purosangue (2016); Il Delfino Arno (2017), Bianconero (2017), Toscana. All’ombra degli etruschi (2018), Giochi d’Arno. Alla scoperta del giugno pisano (2018); Testacoda (2020); Il cuore non indossa la mascherina (2020), anche in traduzione CAA; Ettore e il Labirinto del Vegotauro (2021); La coda di Zeno (2021); L’albero di Zeno (2022). Con i suoi libri ha partecipato a progetti scolastici ed educativi, rappresentazioni teatrali e laboratori. Cura la rubrica “Compagni di scuderia” (cavallo2000.it) e il blog “Scrivo da cani” (francescapetrucci.it). Natura e libri sono le sue più grandi passioni.

Tiziana Morrone

Tiziana Morrone nasce sulla montagna Pistoiese nel 1979 dove tutt’ora vive circondata da boschi generosi e cullata da tramonti che pennellano i crinali. Lavora in un centro di riabilitazione come operatore socio sanitario ed è mamma di due bambini. L’entusiasmo è il colore delle sue giornate e il motore delle sue passioni. Predilige la comunicazione in ogni sua forma e nel tempo libero ama dipingere, leggere e scrivere storie. Ha pubblicato: Arduino e la combriccola del bosco (2013), Pomodoro. La rana che non sapeva saltare (2014) che ha anche illustrato oltre a Lupopesce & Volpemagica (2016), Il Delfino Arno (2017), Giochi d’Arno. Alla scoperta del giugno pisano (2018); Il Grillo del Rosmarino e altre favole del Bosco (2018); La coda di Zeno (2021) e L’albero di Zeno (2022). Ha partecipato alle antologie Favolare (2015) e Gabbie (2016). Ha pubblicato il romanzo Ero dunque sono (2016) e Felice di nome e di fatto (2017). In tutto ciò che nasce dalle sue mani traspare l’amore per il territorio in cui è nata e cresciuta.

Potrebbero interessarti anche...