Nuovi fascismi e nuove resistenze

Percorsi e prospettive nella cultura contemporanea

Enrico Previtali, Elena Ravera, Stefano Rozzoni

ISBN:
VOLUME: 979-12-5486-111-0
EBOOK: 979-12-5486-112-7
Caratteristiche: 2022 • 17x24 cm • 200 pagine • 15 immagini • brossura
Collana: Storia

11,9019,00

Nuovi fascismi e nuove resistenze - Percorsi e prosepttive nella cultura contemporanea
Volume
20,00 19,00
Nuovi fascismi e nuove resistenze - Percorsi e prosepttive nella cultura contemporanea
Ebook.epub
11,90
Svuota

Esaurito - In Ristampa

Descrizione

Nel corso dell’ultimo decennio il termine ‘fascismo’ è tornato a popolare in modo dirompente i dibattiti e i discorsi della società contemporanea.

La deriva di estrema destra, che accomuna l’identità politica di molti Stati nel mondo, e le rievocazioni dell’ideologia totalitaria degli anni Trenta e Quaranta in svariati episodi di cronaca sono alcune delle molteplici manifestazioni culturali che vengono allineate alle ideologie fasciste.

In risposta a tali fenomeni è necessario maturare nuove forme di Resistenza capaci di contrastare questo tipo di rievocazioni.

 

L’OPERA È DISPONIBILE ANCHE IN EDIZIONE EBOOK

 

Scarica l’indice del libro (xx kb)

 

Enrico Previtali ha conseguito la laurea triennale in Filosofia e la laurea magistrale in Culture moderne e comparate presso l’Università degli studi di Bergamo. In seguito ha ottenuto la laurea magistrale in Scienze filosofiche all’Università degli studi di Pavia. Ha seguito corsi alla Ruprecht-Karls-Universität Heidelberg e all’Albert-Ludwigs-Universität Freiburg. Si è addottorato in Studi umanistici transculturali presso l’Università degli Studi di Bergamo presentando una tesi sul filosofo Martin Heidegger e l’influenza che ha esercitato il suo pensiero sulla riflessione della fisica quantistica per mezzo del fisico Carl Friedrich von Weizsäcker.
Elena Ravera ha conseguito il Dottorato di ricerca in Studi Umanistici Transculturali con una tesi intitolata Corpi spezzati. Sulla rappresentazione della corporeità femminile in Louise Dupré e Ken Bugul presso l’Università degli Studi di Bergamo, dove riveste anche il ruolo di cultrice di letteratura francese. Ha arricchito il suo percorso accademico con soggiorni di studio e di ricerca presso la Sveučilište u Rijeci (Croazia), l’Université Sorbonne Nouvelle Paris III (Francia) e l’Université de Montréal (Canada). Collabora regolarmente con diverse riviste letterarie, come Ponti/Ponts e Studi francesi, tramite la pubblicazione di recensioni e articoli dedicati al contesto letterario francofono. I suoi campi di ricerca principali sono la letteratura comparata e in lingua francese, gli studi di genere e i postcolonial studies.
Stefano Rozzoni ha completato un Dottorato di ricerca in Studi Umanistici Transculturali presso l’Università degli Studi di Bergamo, in co-tutelle con Justus Liebig Universität Gießen (partecipando all’International PhD Programme ‘Literary and Cultural Studies’) presso il Graduate Centre for the Study of Culture (GCSC). I suoi interessi di ricerca riguardano la poesia pastorale, la letteratura inglese, ecocriticism e posthuman studies (Stefano è co-founder della Rete Postumana Italiana) – di cui ha pubblicato su riviste e volumi internazionali – oltre a narrazioni ecologiche contemporanee in diversi media e ambiti culturali. Si occupa, inoltre, di divulgazione, organizzando eventi a livello locale legati ai temi della democrazia, Costituzione e antifascismo in collaborazione con diverse associazioni.

 

.

Potrebbero interessarti anche...