Italia immaginata

Sentimenti, memorie e politica fra Otto e Novecento

Fulvio Conti

ISBN: 978-88-6995-285-2
Caratteristiche: 2017 • 15x21 cm • 240 pagine • brossura con bandelle

Volume 16,00 13,60

Descrizione

La storia politica d’Italia fra XIX e XX secolo ha conosciuto negli ultimi anni una rilettura profonda, frutto degli stimoli che sono venuti dalle nuove ricerche di storia culturale e dalla feconda contaminazione con altre discipline. Gli storici dell’età contemporanea si sono rivolti con interesse a tematiche riguardanti la sfera emozionale della politica, la dimensione simbolica e rituale, la costruzione delle identità e dei sentimenti di appartenenza, le memorie pubbliche e private, le rappresentazioni collettive.

Questo volume si inserisce in questo filone di studi e cerca di gettare luce su alcuni importanti fenomeni politici che hanno caratterizzato l’Ottocento e il primo Novecento: la partecipazione femminile al Risorgimento, l’influenza esercitata dalle relazioni affettive nell’evoluzione del sentimento patriottico e della fede politica, il culto dei martiri caduti nelle lotte per l’indipendenza e per la libertà, l’uso pubblico di Dante Alighieri quale simbolo d’italianità, il ruolo della tradizione scientifica nella costruzione dell’identità nazionale, il contributo peculiare che la massoneria ha dato a questo processo, l’eredità del Risorgimento e le divisioni che esso ha lasciato nell’immaginario collettivo.

 

Indice del libro (37 kb)

Rassegna stampa

CORRIERE DELLA SERA – Camicie rosse e Dante, l’immaginario dell’italia che non c’è più

LA REPUBBLICA 27 marzo 2018, Dante, Garibaldi e la massoneria con le emozioni è un’altra storia

IL SOLE 24 ORE, 12 agosto 2018

IL SOLE 24 ORE “L’Italia Unita prese Dante, lo portò in piazza e lo piazzò sul piedistallo”, 12 agosto 2018

IL TIRRENO 19 aprile 2018, Patriottismo e affetti Il Risorgimento raccontato dalle donne

Leggi la recensione “La costruzione selettiva della memoria di un paese” uscita su Il Manifesto, 31 agosto 2018

L’INDICE DEI LIBRI – Per lotta e per amore. L’Italia immaginata, Sentimenti, memorie e Politica tra Otto e Novecento

IL MESTIERE DI STORICO

IL GAZZETTINO DEL MEZZOGIORNO – Italia Immaginata, Cosa ci è rimasto del Risorgimento. Conti fa riflettere

Leggi la recensione di Laura Fournier-Finocchiaro “Fulvio Conti, Italia immaginata. Sentimenti, memorie e politica fraOtto e Novecento, Pise, Pacini (Le ragioni di Clio)

Recensione ITALIA IMMAGINATA. SENTIMENTI, MEMORIE E POLITICA FRA OTTO E NOVECENTO, a cura di Jacopo Bassi.

Leggi la recensione di Marina Tesoro

QUALE STORIA Anno XLVI, N.ro 1, Giugno 2018, Recensione di Luca G. Manenti

BUONASERA TARANTO – L’italia Immaginata di Fulvio Conti

 

Fulvio Conti è professore ordinario di Storia contemporanea presso l’Università di Firenze. Dal 1993 coordina (con M. Ridolfi) la direzione scientifica della rivista «Memoria e Ricerca». I suoi ultimi libri sono La massoneria italiana da Giolitti a Mussolini (Viella 2014) e La politica nell’età contemporanea. I nuovi indirizzi della ricerca storica, curato insieme a M. Baioni (Carocci 2017).

 

.

Potrebbero interessarti anche...