Diritto degli stupefacenti

Manuale pratico con la legislazione e la giurisprudenza di riferimento

Lorenzo Miazzi

ISBN: 978-88-3379-528-7
Caratteristiche: 2022 • 17x24 cm • 352 pagine • Brossura
Collana: Diritto

Volume 32,00 30,40

Descrizione

La disciplina giuridica degli stupefacenti è, come poche altre, frutto delle idee, degli atteggiamenti e delle culture prevalenti in un paese in un determinato momento storico.

In Italia, a partire dalla legge del 1975, la durata media dell’assetto normativo è inferiore a dieci anni: basta questo dato per comprendere come sia necessario un continuo aggiornamento, che nel libro giunge sino alle leggi e alle sentenze della Cassazione e della Corte costituzionale del 2022.

Droghe leggere e pesanti, uso personale e uso di gruppo, lieve entità e ingente quantità (e fenomeni sempre nuovi come la marijuana light, la supermarijuana, l’uso terapeutico delle droghe…) sono oggetto di una florida produzione giurisprudenziale che, a volte supplendo alle carenze normative, ne ha disegnato il trattamento giuridico.

Questa opera vuole essere di utilità immediata: sono perciò semplificati i richiami alla giurisprudenza, per la quale il principale strumento di conoscenza sono oggi le banche dati on line; ma si vuole anche, con il richiamo a libri e riviste, fornire la base per l’indispensabile approfondimento.

 

Scarica l’indice del libro (79 Kb)

 

Lorenzo Miazzi – Magistrato, sostituto procuratore presso il Tribunale per i minorenni, poi giudice civile, giudice penale, consigliere presso la Corte d’appello di Venezia, dal 2016 Presidente di sezione penale nel Tribunale di Vicenza. Docente di diritto penale presso la Scuola di specializzazione delle professioni legali dal 2003 al 2022. Componente del comitato di redazione della rivista “Giustizia insieme”. Relatore a convegni e corsi di studio del CSM e della Scuola Superiore della Magistratura. Ha partecipato alle opere collettanee “Conoscere, difendere e valutare il minore”, “Diritto degli stranieri”, “Immigrazione e cittadinanza”.

 

 

.

Potrebbero interessarti anche...