La chiamano giustizia

Ma è ciò che il giudice ha mangiato a colazione

Morena Gallo da una collaborazione con
Mario Caterini, Enrico Caterini, Sergio Moccia, Antonio Graziano

ISBN: 978-88-3379-221-7
Caratteristiche: 2020 • 15x21 cm • 144 pagine • brossura
Collana: Diritto

Volume 15,00 14,25

Descrizione

Un’inchiesta giornalistica che valica i confini della cronaca locale e incontra le criticità del sistema giudiziario italiano. Giuseppe Caterini, settantenne incensurato, dopo molti lustri di vita pubblica e professionale, è stato indagato per concussione quale sindaco di una cittadina calabrese. Nei fatti gli è stato contestato di avere impedito la perpetuazione di un reato consumato dai suoi accusatori.

L’inchiesta, con documenti e interviste, svela moventi e retroscena e narra di un caso kafkiano, paradigma della torsione dei rapporti tra politica e magistratura. Nei sette anni del processo di primo grado il protagonista si è ammalato e prima della decisione definitiva purtroppo è mancato.

Giuseppe Caterini (1938 – 2016), Grand’Ufficiale dell’Ordine al merito della Repubblica, è stato Presidente del Collegio dei geometri della Provincia di Cosenza per oltre 40 anni e vice Presidente della Cassa nazionale di previdenza. Laureato cum laude in Lettere, autore di monografie, saggi, articoli, poesie e racconti, per molti decenni ha svolto l’attività di giornalista dirigendo le riviste la Stadia, Geometri e Geocentro. Negli ultimi anni di vita è stato Sindaco di Laino Borgo (Cs) per due mandati.

Scarica l’indice del libro (1 Mb)

Leggi la recensione al volume pubblicata su IL DUBBIO

Morena Gallo è giornalista di cronaca giudiziaria e scrive per il Quotidiano del Sud e Giallo
Mario Caterini è professore associato abilitato ordinario di Diritto penale nell’Università della Calabria
Enrico Caterini è professore ordinario di Diritto privato nell’Università della Calabria
Sergio Moccia è professore emerito di Diritto penale nell’Università ‘Federico II’ di Napoli
Antonio Graziano è ingegnere esperto in elettrotecnica

Potrebbero interessarti anche...