Da vittime a eroi

La costruzione di una memoria visuale dei caduti della Grande Guerra 1915-1918
DISPONIBILE SOLO LA VERSIONE EBOOK

Raffaella Biscioni

11,90

Scegli un'opzione
11,90
Svuota
Quantità:

Esaurito - In Ristampa

Informazioni tecniche

ISBN

VOLUME: 978-88-6995-942-4
E-BOOK: 978-88-6995-943-1
Caratteristiche
2021 • 14,5 x 21 cm • 232 pagine • 100 immagini • brossura
Collana
Numero collana
9

Descrizione

Subito dopo l’intervento dell’Italia in guerra, il 1° agosto 1915, Paolo Boselli, nella sua veste di Presidente del Comitato Nazionale per la Storia del Risorgimento, promosse una vasta e sistematica opera di raccolta di documentazione, anche fotografica, relativa al primo conflitto mondiale.

Il volume intende ricostruire questa singolare operazione di elaborazione collettiva del lutto analizzando come il progetto tentò di riassorbire il sacrificio di centinaia di migliaia di giovani morti nella guerra di massa e industrializzata entro le coordinate “eroiche” dell’epopea risorgimentale.

Al centro dell’analisi i ritratti fotografici dei caduti, studiati sia come espressione di autorappresentazione dei soldati, sia come strumento connesso alla dimensione più privata del lutto e delle pratiche familiari del ricordo.

 

L’OPERA È DISPONIBILE ESCLUSIVAMENE IN VERSIONE EBOOK

 

Scarica l’indice del libro (41 kb)

 

Raffaella Biscioni è RTD/B presso l’Università di Bologna, dove insegna Storia e Tecnica della fotografia e degli audiovisivi. Storica contemporaneista, specializzata in storia della fotografia, è membro del consiglio direttivo della Società italiana per lo studio della fotografia (SISF). Fra le sue pubblicazioni recenti Rovine di guerra. Distruzioni, rappre- sentazioni e memorie fotografiche del patrimonio culturale italiano durante la prima guerra mondiale (Pacini Editore, Pisa, 2021).

 

.

Potrebbero interessarti anche...