Sulla nozione di condizione

H. Hermann Fitting
Introduzione e traduzione critica a cura di Martina D’Onofrio
Prefazione di Angelo Federico

ISBN: 978-88-3379-447-1
Caratteristiche: 2022 • 10,5x18 cm • 112 pagine • brossura
Collana: Bebelplatz
Nr. nella collana: 4

Volume 14,00 13,30

Descrizione

Über den Begriff der Bedingung, pubblicato nel 1856 in «Archiv für die civilistische Praxis», è il saggio nel quale H. Hermann Fitting affronta il tema della condizione negoziale, tentando di scalfire una per una le certezze al tempo acquisite dalla letteratura.

In particolare, nel mirino dell’autore finiscono la natura della condizione quale elemento accidentale, nonché la sua accostabilità al termine, così come la necessaria ‘futurità’ dell’evento posto in condizione.

Alla pars destruens Fitting affianca una pars construens, in cui egli si propone di elaborare una propria ricostruzione dogmatica della figura; lo fa, come era d’uso in quella stagione culturale, poggiando le fondamenta del proprio discorso sulle fonti romane.

L’opera di cui si offre qui la traduzione pone in evidenza zone d’ombra sulle quali, ancor oggi, il dibattito dottrinale pare tutt’altro che sopito.

A quasi due secoli di distanza, lo scritto di Fitting sembra dunque avere ancora molto da dire al giurista contemporaneo.

 

Scarica l’indice del libro (20 Kb)

Leggi l’intervista a Martina D’Onofrio pubblicata su Letture.org

Martina D’Onofrio ha conseguito il dottorato di ricerca presso l’Università di Verona, nell’ambito del programma congiunto con l’Università di Bayreuth. È attualmente assegnista di ricerca nel Dipartimento di Scienze Giuridiche dell’Università di Verona.

 

 

.

Potrebbero interessarti anche...