Savonarola

Il profeta disarmato

Alberto Tedoldi

ISBN: 978-88-3379-224-8
Caratteristiche: 2020 • 10,5x18 cm • 144 pagine • 6 immagini • brossura con bandelle
Collana: Imago Iuris
Nr. nella collana: 9

Volume 18,00 17,10

Descrizione

Firenze, piazza della Signoria, 23 maggio 1498. Un rogo fiammeggia ardente, alimentato dal vento. Consuma i corpi che penzolano da tre capestri di ferro, affissi a un palo a forma di croce. Sono Girolamo Savonarola, priore del convento domenicano di San Marco, e altri due dei suoi frati, condannati dal tribunale ecclesiastico come eretici e scismatici per aver predicato cose nuove, privati del sacerdozio e consegnati al braccio secolare, affinché dai «nefandissimi crimini» non vadano immuni e impuniti, «tutti e ciascuno impiccati e inoltre bruciati, onde l’anime loro siano separate dal corpo».

Arse le membra, le ceneri di Savonarola vengon disperse nell’Arno, a evitare che il popolo serbi le reliquie di un uomo venerato in vita da alcuni come un santo, odiato da altri come un fanatico.

 

Scarica l’indice del libro (25 kb)

 

Leggi l’intervista dell’Autore su Letture.org

 

Alberto Tedoldi è professore di Diritto processuale civile e di Diritto delle procedure concorsuali nell’Università di Verona e nella Scuola di specializzazione dell’Università degli Studi di Milano. È autore di diverse monografie e di innumerevoli saggi in materia processuale, nonché per Pacini Editore dei volumi Esecuzione forzata e Il processo in musica nel Lohengrin di Richard Wagner.

 

.

Potrebbero interessarti anche...