Risacca

Giuliana Lupi

ISBN: 978-88-6995-761-1
Caratteristiche: 2020 • 20x20 cm • 48 pagine • 7 immagini • brossura

Volume 5,00

Descrizione

«Adesso che i miei capelli sono diventati grigi, sono pronta ad aprire i forzieri della mia eredità. Di solito, quando si parla di forzieri, si pensa a preziosità nascoste da tempo da qualcuno che, custode geloso, un giorno, spera di ritornare per godere del suo prezioso bottino.

Il forziere ha un’altra peculiarità: lascia, conservati alla perfezione, gli ori e le perle che contiene, infatti il tempo non riesce a sfregiarli irrimediabilmente, come accade alla materia comune e, una volta aperto, alla luce del sole, il fulgore dei gioielli acceca chi li guarda invaghito.

Ancora, il forziere, per via del suo contenuto e del segreto che immancabilmente custodisce, invita a viaggi immaginifici, ad avventure straordinarie, magari in isole lontane, quelle che non stanno sull’atlante geografico, ma su mappe segrete ritrovate per caso, chissà dove, fantasticherie le chiamano, che, di solito, si trovano solo nei romanzi d’avventura. Ma la vita non è una perenne avventura?

Sono convinta che, all’interno di ognuno di noi, riposa questo mondo segreto connotato da emozioni tutte umane che possono, una volta sollecitate, prendere il volo sulle ali delle fantasie più sofisticate.

Manca un’ultima cosa da dire, la più necessaria e importante, se non si vuole scassinare il forziere, bisogna possedere la Chiave che, naturalmente, ha solo il padrone.

Per non parlare ancora per metafore, possiamo definire la Chiave l’energia vitale che scaturisce dal di dentro e che riesce a combinare parole e sonorità per disegnare un sontuoso affresco, un’architettura notevole che ha il potere di cogliere della vita il senso più segreto e fascinoso, dando spazio alle pure emozioni.

Le mie si sono sedimentate per tutta una vita, dormienti e trascurate, perché è la vita stessa che spesso fa inaridire la fonte.

Non sapevo che i miei gioielli erano lì, dentro di me, anche se ne sentivo ogni tanto la presenza. Prorompenti le parole della poesia, sono salite alla coscienza e vogliono spazio ed io non posso farle tacere, per questo mi “accingo” a disvelarle.»

L’Autrice

Scarica l’indice del libro (25 kb)

.

Potrebbero interessarti anche...