Prato, i pratesi e gli enti assistenziali

Ricerche sugli ospedali e sui ceppi tra XIII e XV secolo

Alberto Luongo, Paolo Nanni

ISBN: 978-88-6995-832-8
Caratteristiche: 2020 • 14,4x22,3 cm • 232 pagine • brossura
Collana: Ospedali Medievali Tra Carità e Servizio
Nr. nella collana: 7

Volume 20,00 19,00

Descrizione

Dalle origini medievali fino a oggi la storia di Prato e dei Pratesi è legata a quella dei due Ospedali principali e dei due Ceppi, che furono uniti con le riforme cinquecentesche: Ospedale della Misericordia e Dolce, Casa Pia de’ Ceppi.

La loro rilevanza, data anche dal forte carattere civico, e la ricchezza della documentazione conservata permettono di esaminare l’insieme delle dimensioni coinvolte nella storia del bisogno e dell’assistenza, dagli aspetti politici e istituzionali a quelli economici e sociali.

Il caso di Prato diviene così osservatorio significativo della più generale storia della carità. Se gli enti assistenziali rappresentano un colpo di genio del Medioevo, tassello essenziale della stessa storia economica, anche Prato ha una sua originalità che merita di essere conosciuta e raccontata.

 

Scarica la Premessa dei due Autori

Scarica l’indice del libro (33 kb)

 

Alberto Luongo (Milano, 1985) è assegnista di ricerca presso l’Università per Stranieri di Siena e svolge attività didattica presso l’Università Statale di Milano. Si occupa prevalentemente di storia istituzionale e socio-economica delle città dell’Italia centro-settentrionale fra XII e XIV secolo. È autore di Gubbio nel Trecento, 2016; Una città dopo la peste, 2019.
Paolo Nanni (Prato, 1964) è professore associato di Storia Medievale nell’Università di Firenze. Si occupa di storia della società, dell’economia e dell’agricoltura nel Medioevo. Ha pubblicato vari studi sulla figura di Francesco Datini: Ragionare tra mercanti, 2010; Uomini nelle campagne, 2012; L’ultima impresa, 2016; Il mercante retore, 2020.

 

.

Potrebbero interessarti anche...