Origini e costituzioni dello studium generale nel diritto comune dei secoli XII-XIV

Paolo Nardi

ISBN: 978-88-3379-096-1
Caratteristiche: 2019 • 17x24 cm • 168 pagine • brossura
Collana: Collana di studi "Pietro Rossi" - Nuova serie
Nr. nella collana: XLII

Volume 18,00 17,10

Descrizione

Gli Studia generalia, che sorsero a Parigi e Bologna tra la fine del XII secolo e gli inizi del XIII oppure furono fondati tra Due e Trecento in altre città d’Europa ad opera di pontefici, imperatori e re, accoglievano docenti e studenti che provenivano da ogni parte della Res publica christianorum.

Dovevano diffondere la conoscenza di un sapere universale secondo metodi e programmi condivisi e di conseguenza possedevano strutture organizzative e funzioni regolate secondo le norme e le dottrine del diritto comune europeo.

Si possono considerare, tali istituzioni, come le antenate delle moderne università statali.

Scarica l’indice del libro (30Kb)

Paolo Nardi è professore ordinario di “Storia del diritto medievale e moderno” presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli studi di Siena. Ha pubblicato studi su argomenti di storia delle istituzioni e delle dottrine giuridiche e contributi alle biografie di giuristi.


Potrebbero interessarti anche...