La nuova prima udienza

ex artt. 183-183-bis c.p.c.

Luigi Viola

ISBN: 978-88-6995-045-2
Caratteristiche: 2016 • 14,5x22 cm • 224 pagine • brossura
Collana: La nuova Procedura Civile - Quaderni
Nr. nella collana: 2

Volume 24,00 22,80

Descrizione

La prima udienza rappresenta da sempre la principale difficoltà processuale, legittimando la penetrazione della domanda giudiziale nel processo, oppure la sua inammissibilità. La situazione è stata complicata dal d.l. 132/2014 convertito nella Legge 162/2014, che ha introdotto l’art. 183-bis c.p.c., rappresentativo di una sorta di switch procedimentale in favore del rito sommario di cognizione. Il testo affronta tutti i principali argomenti inerenti la prima udienza, tenendo conto degli orientamenti giurisprudenziali e dottrinali, completando ogni tesi esposta con la sua necessaria dimostrazione; laddove le tesi tradizionali siano apparse insoddisfacenti, sono state prospettate tesi innovative.

Questi gli argomenti trattati: elementi essenziali della domanda, fissazione dell’udienza, principio di contestazione specifica, triplo termine, inammissibilità delle domande nuove, switch procedimentale ex art. 183-bis c.p.c., prospettive di riforma. Il testo è aggiornato alla pronuncia della Cassazione a Sezioni Unite n. 12310/2015; alla legge n. 57 del 28.4.2016 (Delega al Governo per la riforma organica della magistratura onoraria e altre disposizioni sui giudici di pace); al disegno di legge delega 2953 del 2016, come emendato (Disposizioni per l’efficienza del processo civile).


Scarica l’indice del libro (33 kb)


Luigi Viola, avvocato con Studio Legale in Roma e Milano, Specialista in Diritto Civile, direttore scientifico della rivista La Nuova procedura Civile, direttore scientifico della Scuola Diritto Avanzato. Docente presso corsi di preparazione per l’Esame Forense e per la Magistratura Ordinaria; è docente presso la Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione. Già direttore scientifico di Altalex Massimario. Già docente universitario di Diritto Processuale Civile, nonché di Diritto Privato. Ha scritto circa duecento contributi, nazionali ed internazionali, tra libri, manuali, trattati, monografie, saggi, note a sentenza, articoli, pubblicati con i principali editori. Relatore in diversi convegni presso la Camera dei Deputati, Senato della Repubblica, Parlamento europeo. Nel 2015, presso la Camera dei Deputati, gli è stato conferito il prestigioso premio, memorial Domenico Bruni, per la sua attività come avvocato e giurista.

Potrebbero interessarti anche...