Non si nasce per essere poveri

Enrico Caterini

ISBN: 978-88-3379-125-8
Anno: 2019
Formato: 10,5x18 cm
Pagine: 88
Collana: Diritto

Volume 13,00 11,05

Descrizione

«Il significato di povertà è cambiato, o meglio sono cambiati gli scenari mondiali, politici, religiosi, culturali, sociali, individuali ed economici.

La povertà non è più intesa come mancanza di diritti perché in molti ordinamenti sociali i diritti fondamentali sono riconosciuti e sanciti nelle carte Costituzionali. Ne manca l’effettività.

Ciò è tra le cause delle nuove povertà. Non è possibile ricostruire il termine povertà se non da una più accurata riflessione sul concetto di democraticità nelle sue molteplici sfaccettature.»

Il saggio denuncia un ordinamento giuridico che afferma principi e regole sempre più colpiti da una crisi di effettività.

A fronte di solenni enunciati la realtà sociale vive una pratica sempre più difforme.

Occorre ricondurre i fatti al diritto e viceversa.

Al contempo il diritto deve riconciliare il presente con il futuro e superare la frattura in essere tra le generazioni.

Scarica l’indice del Libro (22 Kb)

 

Enrico Caterini, ordinario di diritto privato, coordinatore del corso di giurisprudenza dell’università della Calabria, è autore di saggi e monografie di diritto civile.

.

Potrebbero interessarti anche...