“Il mistero della macchina sensibile”

Teorie delle passioni. Da Descartes a Alfieri

Silvia Contarini

Caratteristiche: 1997 - 296 pagine
Collana: Saggi critici

Volume 28,41

Descrizione

Nell’intento di delineare un tratto significativo della storia delle passioni tra medicina e letteratura, estetica e morale, questo studio si concentra sull’epoca delimitata dalla nascita e dalla crisi del modello cartesiano, che tra la seconda metà del Seicento e la fine del Settecento impone l’uso di un codice comune e di un sistema preciso di simboli.  Un sentiero destinato a interrompersi nel secolo successivo, quando il diagramma degli affetti si riduce ai moti primari della compassione, della simpatia e del terrore. All’interno del discorso medico e morale sull’influenza delle passioni oscure, nelle quali la sintomatologia cartesiana del gelo diviene metafora dello smarrimento dell’anima, l’opera di Diderot e di Alfieri costituisce una risposta univoca all’estetica dell’abisso, riconoscendo l’impossibilità di una padronanza reale degli affetti nelle forme contorte del dolore e della follia.

Potrebbero interessarti anche...