Dizionario storico delle Accademie toscane – Vol. I Firenze

Secoli XVI-XVIII
USCITA PREVISTA: MARZO 2024

Jean Boutier, Maria Pia Paoli, Claudia Tarallo (a cura di)

Volume 55,10

Quantità:

Informazioni tecniche

ISBN
979-12-5486-236-0
Caratteristiche
2023 • 21x28 cm • 464 pagine • 16 immagini • brossura con bandelle

Descrizione

Il Dizionario storico delle Accademie toscane (secoli XVI-XVIII) è frutto di una collaborazione interdisciplinare fra storici, storici della letteratura, del teatro, dell’arte, e del Centro Internazionale di Studi sul Seicento (CISS) dell’Università per Stranieri di Siena, diretto da Lucinda Spera.

Il piano dell’opera prevede tre volumi a cura di Jean Boutier, Maria Pia Paoli, Claudia Tarallo. Il primo volume dedicato alle accademie fiorentine, il secondo alle accademie senesi e il terzo volume in due tomi alle accademie delle altre città toscane.

Il primo volume, con schede dettagliate per ogni accademia, documenta l’esistenza e la storia di oltre 160 sodalizi nati a Firenze tra il 1510 e la fine del Settecento molti dei quali non sono presenti nella Storia delle Accademie d’Italia di Michele Maylender (Bologna, L. Cappelli, 1926-1930, voll. I-V). La ricerca è corredata dall’elenco delle fonti primarie edite e inedite, da una bibliografia aggiornata e da un apparato di fonti iconografiche.

 

USCITA PREVISTA: MARZO 2024

 

.

Jean Boutier

Professore all’École des Hautes Études en Sciences Sociales, ha dedicato numerosi studi alla storia dell’aristocrazia italiana ed europea e degli ambienti e delle pratiche intellettuali nell’Europa moderna. In particolare, è tra i curatori di Firenze e la Toscana. Genesi e trasformazioni di uno stato (XIV-XIX secolo), Firenze, Mandragora, 2010 e, di recente, Le temps des Italies, XIIe-XIXe siècles, Paris, Passés Composés, 2023.

Maria Pia Paoli

Ha svolto attività didattica e di ricerca presso la Scuola Normale Superiore di Pisa. I suoi studi sono rivolti alla storia religiosa, sociale e culturale dell’Età moderna con particolare riguardo alla Toscana medicea e lorenese. È membro del comitato scientifico delle riviste «Memorie domenicane» e «Ricerche storiche»; dal 2021 è presidente di ARS (Amici di Ricerche storiche).

Insieme a Jean Boutier e Corrado Viola ha curato il volume Antonio Magliabechi nell’Europa dei saperi, Atti del Convegno Internazionale di Studi, Firenze 4-5 dicembre 2014, Pisa, Edizioni della Normale, 2017 e insieme a Vincenzo Lagioia e Rossella Rinaldi, La fama delle donne. Pratiche femminili e società tra Medioevo ed Età moderna, Roma, Viella, 2020.

Claudia Tarallo

Ha conseguito il Diploma di perfezionamento presso la Scuola Normale Superiore di Pisa e attualmente è assegnista di ricerca presso l’Università per Stranieri di Siena e responsabile della Segreteria scientifica del CISS – Centro Internazionale di Studi sul Seicento. I suoi interessi di ricerca sono rivolti principalmente alla letteratura italiana del Cinque e del Seicento, come attesta la sua produzione saggistica. È del 2021 la sua monografia Anatomie letterarie. Ritratti di intellettuali negli Elogia di Paolo Giovio (Roma, Aracne), mentre al 2017 risale il suo studio Discutere di poesia nella Roma tardo barocca. I letterati dell’Accademia Reale di Cristina di Svezia (Torino, Fondazione1563).