Detti pisani

Per gente ammodino

Stefano Renzoni Illustrazioni di Raffaele Silvestri

Caratteristiche: 2021 • 10,5x18 cm • 72 pagine • 16 immagini • brossura

Volume 5,00 4,75

Descrizione

Questo libretto è un modo per dichiarare l’amore per la propria lingua, e come essa sia davvero quella dei luoghi dove si vive, perché nulla ci fa sentire vicini come le parole vernacole che pronunciamo.

L’autore, “essendo pisano senza vergognarsene troppo” ha selezionato alcuni detti, d’origine o d’adozione poco importa, che ben ci restituiscono la cifra e il temperamento sbarazzino del pisano “uso alle cose di mondo”.

Un piccolo omaggio, talvolta irriverente, talvolta perfino melanconico, al vernacolo pisano, senza la pretesa filologica di sviscerarne gli aspetti linguistici, ma col solo scopo d’ingannare la noia e di farci sorridere.

 

Scarica l’indice del libro (24 kb)

 

Stefano Renzoni, insegna presso un istituto cittadino, e da molti anni è consulente della Fondazione Pisa. Storico dell’arte, s’interessa principalmente, ma non esclusivamente, di arte pisana e toscana tra Settecento e Novecento, organizzando anche delle mostre. Recentemente ha scritto una monografia su Antonello da Messina.
Raffaele Silvestri, laureato in Nuove Tecnologie dell’Arte presso l’Accademia delle belle Arti di Carrara, aiuta l’autore a riportare un po’ di Pisanità nelle librerie con questa serie di illustrazioni.

 

 

.

Potrebbero interessarti anche...