Contratti informatici

E-commerce – cloud – contratti di internet – servizi IT – blockchain e smart contract – contratti ICT

Michele Iaselli

ISBN: 978-88-3379-507-2
Caratteristiche: 2022 • 17x24 cm • 264 pagine • brossura
Collana: Diritto di Internet e tutele dei nuovi diritti
Nr. nella collana: 1

Volume 28,00 26,60

Descrizione

L’avvento dell’informatica, di Internet ed in generale delle nuove tecnologie ha completamente rivoluzionato la vita della nostra società e la conseguente nascita di tante problematiche giuridiche nuove ha indotto molti studiosi ed operatori del diritto, nel silenzio, talvolta preoccupante, del legislatore, a rimeditare sui concetti di autonomia negoziale e contratto, concetti elaborati, attraverso lunga evoluzione storica, in relazione a trattative concluse di persona o a mezzo comunicazioni scritte.

Il presente lavoro ha un obiettivo ben preciso che è quello di fare il punto della situazione nello specifico settore dei contratti informatici o telematici, categoria giuridica che sconta un’indeterminatezza provocata principalmente dalla continua evoluzione del mondo tecnologico rispetto al quale il mondo del diritto a fatica riesce ad adeguarsi.

Sono sorte, così, diverse figure contrattuali nuove (hosting, housing, cloud, smart contracts, ecc.) che si sono prepotentemente affermate nella prassi quotidiana e che vengono specificamente esaminate sotto il duplice profilo dell’inquadramento giuridico e della normativa applicabile.

 

Scarica l’indice del libro (24 Kb)

 

Guarda l’intervista di Giustizia Caffè all’Autore

 

Michele Iaselli è avvocato, docente a contratto di diritto digitale e tutela dei dati nella Università LUISS e di informatica giuridica nell’Università di Cassino. Presidente dell’Associazione Nazionale per la Difesa della Privacy (ANDIP) – settore IA e nuove tecnologie. Titolare del Centro studi “Innova JUS”. Coordinatore del Comitato scientifico di Federprivacy. Esperto Ufficio Generale Innovazione Difesa. Relatore di numerosi convegni, ha pubblicato diverse monografie e contribuito ad opere collettanee in materia di privacy, informatica giuridica e diritto delle nuove tecnologie con le principali case editrici.

 

 

.