Codice della responsabilità sanitaria

Commentato con la giurisprudenza

Luigi Tramontano (a cura di)

ISBN: 978-88-3379-152-4
Caratteristiche: 2020 • 17x24 cm • 744 pagine • brossura
Collana: Diritto

Volume 55,00 52,25

Descrizione

L’opera riporta tutti gli articoli della Legge Gelli-Bianco, l’art. 3 della Legge Balduzzi e gli articoli estratti del codice civile e del codice penale corredati con la giurisprudenza più significativa ed attuale, ordinata alfabeticamente e cronologicamente.

Il volume contiene, altresì, la disciplina codicistica processuale civile e penale, la più significativa disciplina sovranazionale, una essenziale appendice normativa che racchiude – in specifiche voci ordinate alfabeticamente – le più importanti e ricorrenti norme in materia di diritto e responsabilità sanitaria (ad es. Aborto e procreazione assistita, Assicurazione, Deontologia medica, Depenalizzazione, Privacy, Salute e sistema sanitario, Testamento biologico).

Lo scopo che il volume si prefigge è quello di consentire agli operatori del settore, nonché agli avvocati, ai magistrati, ai notai, ai docenti universitari e a tutti coloro i quali si approcciano alla materia, di comprendere e memorizzare il percorso normativo-giurisprudenziale che contraddistingue le questioni trattate, individuandone anche le soluzioni adottate ovvero gli approdi ermeneutici sinora raggiunti.


ATTENZIONE!

Nelle more della stampa è stata pubblicata nel supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 51 del 29 febbraio 2020 la L. 28 febbraio 2020, n. 8 di conversione del D.L. 30 dicembre 2019, n. 162 (c.d. Decreto “milleproroghe” ) che, modificando (ex art. 8) la L. 12 aprile 2019, n. 31 (Disposizioni in materia di azione di classe) indirettamente procrastina l’entrata in vigore degli articoli da 840-bis a 840 sexiesdecies del codice di procedura civile (riportati nella Parte III del volume) che passa da dodici mesi a diciannove mesi dalla pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale (avvenuta il 18 aprile 2019).

L’art. 25 della medesima L. n. 8 del 2020 ha modificato il comma 2 dell’art. 5 della L.15 marzo 2010, n. 38 (Disposizioni per garantire l’accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore), riportato in Appendice normativa a pag. 639 del volume che ora così recita: «2. Con accordo stipulato entro tre mesi dalla data di entrata in vigore della presente legge in sede di Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano, su proposta del Ministro della salute, sono individuate le figure professionali con specifiche competenze ed esperienza nel campo delle cure palliative e della terapia del dolore, anche per l’età pediatrica, con particolare riferimento ai medici di medicina generale e ai medici specialisti in anestesia e rianimazione, geriatria, medicina di comunità e delle cure primarie, neurologia, oncologia, radioterapia, pediatria, ai medici con esperienza almeno triennale nel campo delle cure palliative e della terapia del dolore, agli infermieri, agli psicologi e agli assistenti sociali nonché alle altre figure professionali ritenute essenziali. Con il medesimo accordo sono altresì individuate le tipologie di strutture nelle quali le due reti si articolano a livello regionale, nonché le modalità per assicurare il coordinamento delle due reti a livello nazionale e regionale».


Scarica l’indice del Libro (108 Kb)

 

Luigi Tramontano, giurista, docente presso la Scuola di Polizia economico-finanziaria della Guardia di Finanza, è autore di numerosissime pubblicazioni giuridiche e direttore scientifico di corsi accreditati per la preparazione all’esame di avvocato. Esperto di tecnica legislativa è curatore dell’aggiornamento di prestigiose banche dati legislative e giurisprudenziali.

 

Potrebbero interessarti anche...