Certus an incertus quando

Riflessioni intorno a dinamiche ereditarie e certezza delle situazioni giuridiche

Francesca Rossi

ISBN: 978-88-3379-574-4
Caratteristiche: 2022 • 17x24 cm • 128 pagine • brossura
Collana: Diritto

Volume 16,00 15,20

Descrizione

La dialettica tra certezza ed incertezza appare connaturata alla successione mortis causa, la cui origine dipende da un evento «certus an incertus quando».

Il problema della certezza, nelle sue plurime accezioni, è costante negli ordinamenti giuridici e rinviene il suo ‘fondamento’ già in Roma antica.

Esigenze di certezza sono parimenti individuabili nel contesto moderno, nazionale ed internazionale, come dimostra l’istituzione del certificato successorio europeo.

Le diverse esperienze giuridiche, pur nelle loro specificità, manifestano dunque una comunanza di obiettivi, espressione di una identità giuridica che attraversa le epoche.

La valorizzazione di tale matrice culturale, che ha i suoi ‘fondamenti’ nel diritto romano, è il necessario punto di partenza per ogni futuro progetto di armonizzazione, che non può prescindere dalla riflessione sulle nostre radici comuni.

 

Scarica l’indice del libro (50 Kb)

 

Francesca Rossi è dottore di ricerca in Scienze Giuridiche – Teoria e storia del diritto (S.S.D. IUS/18). Laureata in Giurisprudenza col massimo dei voti e lode presso l’Università degli Studi di Firenze, ha successivamente conseguito il diploma di specializzazione in professioni legali e l’abilitazione all’esercizio della professione di avvocato. È attualmente docente a contratto per l’insegnamento di Storia del diritto romano nel corso di laurea in Scienze Giuridiche della Sicurezza presso l’Università degli Studi di Firenze.

 

 

.

Potrebbero interessarti anche...