Allegoria

Storia e interpretazione

Marco Rustioni

ISBN: 978-88-6995-059-9
Caratteristiche: 2016 • 14,3x22,3 cm • 136 pagine • brossura con bandelle
Collana: Testi e culture in Europa
Nr. nella collana: 19

Volume 18,50 15,73

Descrizione

Da alcuni anni il termine allegoria ha cominciato ad indicare molto più che un semplice dispositivo retorico, e questo non solo perché ha costituito per oltre un millennio – dalla tarda classicità fino all’età barocca – il modo conoscitivo maggiormente impiegato per dare senso alla realtà e per orientare i percorsi immaginativi.

Questo libro, suddiviso in due sezioni, intende ricostruire una parte di questa storia ed offrire un quadro generale del dibattito interpretativo che, a partire dal Romanticismo, ha visto coinvolti critici e teorici della letteratura nella definizione di questo campo d’indagine.

Le posizioni espresse dagli autori presi in esame (da Goethe a Baudelaire, da Croce a Lukács, da Benjamin fino a de Man) rivelano la persistenza di un discorso filosofico comune: per tutti loro infatti, siano essi detrattori o estimatori, l’allegoria non ha mai smesso di rappresentare un passaggio obbligato della modernità, di cui rivela, nella sua rigida fissità, il lato più inquieto e critico.

 

Scarica l’indice del libro (61 kb)

 

Marco Rustioni è nato nel 1976 a Firenze, dove si laurea nel 2001 in Letteratura Italiana Moderna e Contemporanea con la tesi «Questa civiltà: Le mosche del capitale di Paolo Volponi» (Premio Luciano Bianciardi 2003). Nel 2007 consegue a Siena il dottorato di ricerca in «Letteratura italiana, tecniche d’analisi e teorie dell’interpretazione». Collabora alla rivista «Studi italiani» e nel corso degli anni ha partecipato a convegni e a giornate di studio dedicate ai rapporti tra letteratura e miniera, nonché all’opera di Pasolini e di Tabucchi. Suoi saggi su Arbasino e sulla Morante sono apparsi in recenti volumi collettivi, dedicati alla forma saggio e alla ricezione di Proust in Italia. Ha curato due prose di Volponi, col titolo «La pestilenza» (Via del vento, 2002). Per l’editore Pacini ha già pubblicato la monografia «Il “caso Leonetti”: utopia e arte della deformazione» (2010). È prevista per il 2016 l’uscita di una edizione digitale de «Il Fu Mattia Pascal», curata per la casa editrice Edimedia. Attualmente insegna nella scuola secondaria di primo grado della provincia di Firenze.

Potrebbero interessarti anche...