Accordi di ristrutturazione, piani di risanamento e convenzioni di moratoria

Dalla legge fallimentare al Codice della crisi

Giuseppe Ferri jr., Daniele Vattermoli (a cura di)
Prefazione di Alessandro Nigro

ISBN: 978-88-3379-366-5
Caratteristiche: 2021 • 17x24 cm • 264 pagine • brossura
Collana: Il diritto della crisi delle imprese
Nr. nella collana: 2

Volume 25,00 23,75

Descrizione

Oggetto del presente volume di studi sono alcuni istituti che si caratterizzano, quanto meno in principio, per rappresentare espressione diretta dell’autonomia privata, nel delicato territorio oggi interessato dal Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza.

Si tratta di istituti – gli accordi di ristrutturazione dei debiti, i piani attestati di risanamento e le convenzioni di moratoria – introdotti nel nostro ordinamento a far data (almeno i primi due; il terzo è più recente) dalla riforma “organica” della legge fallimentare del 2005-2007 e sui quali il Codice sembra aver scommesso con decisione per il perseguimento di uno degli obiettivi prioritari del nuovo sistema della regolamentazione della crisi delle imprese, ossia la salvaguardia della continuità aziendale.

Come il primo volume della Collana, dedicato ai gruppi, anche questo raccoglie i contributi di studiosi di diverse università italiane, con l’intento di offrire una visione multidisciplinare e il più possibile completa delle numerose e delicate questioni che ruotano intorno a tali istituti, di cui vengono altresì indagate le potenzialità applicative.

 

 

Scarica l’indice del libro (96 Kb)

 

 

 

 

Giuseppe Ferri jr è professore ordinario nel Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli studi di Roma “Tor Vergata”, dove insegna Diritto commerciale e Diritto della crisi dell’impresa.
Daniele Vattermoli è professore ordinario nella Facoltà di Economia dell’Università degli studi di Roma “La Sapienza”, dove insegna Diritto della crisi delle imprese e Diritto delle operazioni straordinarie.

 

.