CERCA NELLO SHOP...

Periodici - Storia e Geopolitica

QCR Quaderni del Circolo Rosselli 4-2018 (anno XXXVIII, fascicolo 133) - Democrazia e partiti. Per l’attuazione dell’art. 49 della Costituzione

QCR Quaderni del Circolo Rosselli 4-2018 (anno XXXVIII, fascicolo 133)

Giovanni Pieraccini nel socialismo riformista italiano

Alessandro Giacone (a cura di)

ISBN: 978-88-6995-506-8
ISSN: 1123-9700
Caratteristiche: 2018 • 16x23 cm • 224 pagine • brossura
Collana: QCR
Quantità:
Vai alla cassa

Descrizione

Questo numero monografico dei Quaderni del Circolo Rosselli dedicato a Giovanni Pieraccini (1918-2017) nel centenario della nascita, ripercorre le tappe della sua attività politica e culturale, prendendo le mosse dalla Resistenza, agli anni del centro-sinistra (quando fu ministro dei Lavori Pubblici, della Marina mercantile e della Ricerca scientifica) fino all’impegno recente per la cultura e la Versilia.

Contributi di Cristina Acidini, Giuliano Amato, Francesco Bello, Mirko Bianchi, Alberto Del Carlo, Vittorio Emiliani, Spencer Di Scala, Alessandro Giacone, Franco Mosca, Andrea Ricciardi, Stefano Rolando, Giovanni Silei, Valdo Spini, Antonio Tedesco.

 

[…] I’Nanni era chiamato affettuosamente dai compagni fiorentini che affollavano i suoi comizi. Senti come gliene sverza, usava dire un umile compagno che ne ammirava particolarmente l’oratoria in un tempo in cui il comizio era uno dei principali strumenti di propaganda politica. Sì perché a quell’epoca i politici, anche di dimensione nazionale, erano a contatto con la gente e Giovanni Pieraccini, eletto deputato poco più che trentenne, lo è sempre stato.

Personalmente ho conosciuto Giovanni Pieraccini nel 1962 quando avevo sedici anni ed ero componente dell’Esecutivo Nazionale di Nuova Resistenza, un’organizzazione giovanile antifascista, prevalentemente di studenti delle medie superiori. Pieraccini mi telefonò – ero comprensibilmente emozionato – per manifestarmi il suo interesse per la nostra attività e per preannunziarmi la sua partecipazione al nostro primo congresso nazionale che si sarebbe celebrato di lì a poco nel settembre di quell’anno a Firenze.

Nel 2015 Giovanni Pieraccini, ormai novantasettenne accettò di commemorare il 70esimo della Liberazione al nostro Spazio Rosselli, sottolineando che quello sarebbe stato il suo ultimo intervento politico pubblico (è morto a quasi 99 anni nel 2017) e che non a caso aveva voluto farlo in quella sede e in nostra compagnia. Il nostro fascicolo è quindi un tributo che gli rendiamo volentieri grazie all’opera, non solo storica, ma affettuosa, di Alessandro Giacone che ne aveva praticato la conoscenza in occasione dei suoi studi sul governo Moro e su quel periodo della storia d’Italia e si era appassionato alla sua figura di attivo novantenne…»

Valdo Spini
Presidente Fondazione Circolo Fratelli Rosselli e Direttore dei «Quaderni del Circolo Rosselli»

 

Scarica l’indice del fascicolo (61 kb)

 

 

.

Potrebbero interessarti anche...

Aree di interesse
Privacy