CERCA NELLO SHOP...

Periodici - Storia e Geopolitica

QCR Quaderni del Circolo Rosselli 1-2018 (anno XXXVIII, fascicolo 130) - Manicomi criminali. La rivoluzione aspetta la riforma

QCR Quaderni del Circolo Rosselli 1-2018 (anno XXXVIII, fascicolo 130)

Manicomi criminali. La rivoluzione aspetta la riforma

Franco Corleone (a cura di)

ISBN: 978-88-6995-389-7
ISSN: 1123-9700
Caratteristiche: 2018 • 16x23 cm • 168 pagine • brossura con sovraccoperta
Collana: QCR
Quantità:
Vai alla cassa

Descrizione

«Pubblichiamo volentieri questo numero della nostra rivista, dedicato al tema del superamento dei manicomi criminali. È uno dei temi sociali più difficili, legato com’è a due materie così complesse e delicate come la cura delle malattie psichiatriche e la sicurezza. Ma è un tema cruciale dal punto di vista dei diritti umani, verso cui ci sentiamo profondamente impegnati.

I Quaderni del Circolo Rosselli non sono nuovi alla tematica della detenzione. È doveroso ricordare il filo di continuità con “Il Ponte” di Piero Calamandrei (che del Circolo Rosselli è stato tra i rifondatori nel 1944), che dedicò un numero della sua rivista, quello del Marzo 1949, al tema: “Le carceri: esperienze e documenti”. In esso erano presenti testimonianze anche dei leader antifascisti che avevano dovuto subire non molto tempo prima direttamente e personalmente la prigione durante il ventennio. Ma l’occasione è opportuna per ricordare altresì il numero doppio di questa rivista, “È una bella prigione il mondo”, curato da Giada Ceri (Quaderni del Circolo Rosselli n. 3-4/2013, Pacini Editore, Pisa), che venne presentato al salone del Libro di Torino anche con la partecipazione del Ministro della Giustizia Andrea Orlando e che certamente è stato un momento di dibattito importante per la riforma dell’ordinamento penitenziario.

Abbiamo quindi accolto volentieri la proposta di Franco Corleone di dedicare un “Quaderno” al problema specifico di quelli che venivano comunemente chiamati i Manicomi Giudiziari e di cui, proprio vicino alla città sede della rivista, abbiamo avuto un esempio nella bellissima villa Medicea dell’Ambrogiana a Montelupo Fiorentino.

Franco Corleone è stato deputato, senatore, parlamentare europeo, sottosegretario alla Giustizia dal 1996-2001, prima nel Partito Radicale e poi nei Verdi. Nel 2016 è stato nominato Commissario Unico per il superamento degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari (Opg). Ricopre attualmente l’incarico di garante dei diritti dei detenuti della Regione Toscana. Si è sempre coerentemente battuto per i diritti civili. È quindi la persona più adatta per curare questo testo che ha voluto significativamente intitolare : “La Rivoluzione aspetta la Riforma”, a significare l’impegno concreto che viene e verrà richiesto da un obiettivo così rivoluzionario come quello dell’abolizione degli Opg e della istituzione delle Residenze per l’Esecuzione delle Misure di Sicurezza (Rems). Un obiettivo che non dipende solo dallo Stato, ma vede l’attiva responsabilizzazione delle Regioni…»

Valdo Spini

 

Scarica l’indice del fascicolo (41 kb)

 

 

.

Potrebbero interessarti anche...

Aree di interesse
Privacy