CERCA NELLO SHOP...

SAGGISTICA

Le Passioni di Cristo nel cinema delle origini (1897-1912) - Questioni iconografiche, iconologiche e culturali

Le Passioni di Cristo nel cinema delle origini (1897-1912)

Questioni iconografiche, iconologiche e culturali

Ferdinando Gizzi

ISBN: 978-88-6995-636-2
Caratteristiche: 2019 • 15,5x23 cm • 400 pagine • 170 immagini • brossura con bandelle
Volume   € 26,00 € 22,10
Quantità:
Vai alla cassa

Descrizione

Questo libro tratta delle prime rappresentazioni cinematografiche della vita di Cristo, nell’arco temporale che va dal momento della loro apparizione (il 1897) fino a quello del loro affrancamento dalla concezione, dalle pratiche e dalle caratteristiche del cinema delle origini (fino intorno al 1912, dunque).

Sin da subito queste forme vennero ribattezzate con il titolo generico di Passioni, ed è così che da allora sono normalmente conosciute e pensate negli studi.

Da un punto di visto filmico, si affermarono come un genere con caratteristiche sue proprie e con tratti linguistici talmente marcati e forti da tendere verso una definizione specifica. Ma da un punto di vista intermediale se ne può attestare la partecipazione a un fenomeno molto più ampio della cultura visuale europea (e occidentale) di fine Ottocento: un fenomeno che aveva proprio nella Passione di Cristo il suo nucleo tematico fondamentale e il suo motivo di interesse maggiore, e che si espresse in forme, linguaggi e mezzi differenti, ma legati in un rapporto di scambio e di influenze reciproche.

Questo studio tenta di risituare tali forme filmiche delle origini all’interno dei contesti culturali e visuali del loro tempo, ovvero di rileggerle sul filo delle questioni rappresentative (della rappresentazione artistica quanto di quella più propriamente religiosa) a cavallo del XX secolo.



Il libro ha vinto il Premio «Opera Critica» dell’Associazione Sigismondo Malatesta, V edizione, anno 2018

 

Scarica l’indice del libro (33 kb)

 

A BREVE L’OPERA SARÀ DISPONIBILE ANCHE IN FORMATO EBOOK

 

Ferdinando Gizzi ha conseguito un dottorato di ricerca nel 2017 presso il dipartimento di Storia delle Arti e dello Spettacolo dell’Università degli Studi Firenze. Tra i suoi interessi vi sono in particolare i rapporti tra cinema e altre arti (soprattutto letti da una prospettiva archeologica), e le relazioni tra religione, forme spettacolari e esperienze spettatoriali in Francia a cavallo del XX secolo. Attualmente svolge la sua attività post-dottorale presso il LabexCAP di Parigi e insegna Storia del Cinema muto nell’Università Sorbonne Nouvelle – Paris 3. Ha pubblicato diversi articoli su riviste scientifiche nazionali e internazionali. Le Passioni di Cristo nel cinema delle origini (1897-1912) è il suo primo libro.


.

Potrebbero interessarti anche...

Aree di interesse
Privacy