CERCA NELLO SHOP...

Storia (area)

Dalla città buontalentiana alla città contemporanea

Dalla città buontalentiana alla città contemporanea

Olimpia Vaccari (a cura di)
Testi di Giorgio Mandalis, Massimo Sanacore, Denise Ulivieri, Olimpia Vaccari

ISBN: 978-88-6995-518-1
Caratteristiche: 2018 • 21x28 cm • 160 pagine • 140 immagini • brossura con bandelle
Collana: Storia
Volume   € 19,00 € 16,15
Quantità:
Vai alla cassa

Descrizione

Gli autori ripercorrono, in modo sintetico, la storia della città portuale con particolare riguardo all’economia e allo sviluppo urbanistico, con gli stili architettonici ed artistici che l’hanno attraversata. Classico il periodo: i quattro secoli che vanno dal progetto buontalentiano della fine del Cinquecento alla ricostruzione postbellica, nella seconda metà del Novecento, assai meno classico il punto di vista degli autori, che guardano in modo nuovo e diverso momenti e aspetti decisivi della storia di Livorno. Dall’inizio alla fine. Già definita città del Principe, Livorno ha invece avuto un carattere aziendale che ne ha marcato la sua assoluta unicità, e non solo in Toscana, mentre nella ricostruzione novecentesca e postbellica si rilevano criteri di qualità completamente disconosciuti da una prevalente pubblicistica ancora influenzata dai motivi contingenti di cronache d’epoca. Una storia postmoderna, quindi, categoria della storiografia composita ma caratterizzata dalla necessità di superare gli stilemi interpretativi, e che nel caso ha il pregio di rivalutare la città e il porto.


 

Scarica l’indice del libro (16 kb)

 

Giorgio Mandalis, dottore in Lettere Moderne, dottore in Conservazione Beni Culturali.
Massimo Sanacore, direttore Archivio di Stato di Pisa, già Direttore Archivio di Stato di Livorno.
Denise Ulivieri, professore aggregato, Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere, Università di Pisa.
Olimpia Vaccari, coordinatore esecutivo, Centro Studi Storici Mediterranei “Marco Tangheroni”, Università di Pisa.

 

 

.

Potrebbero interessarti anche...

Aree di interesse
Privacy