CERCA NELLO SHOP...

Toscana Biblioteche e Archivi

Carteggio universale di Cosimo I De Medici / XV - Archivio di Stato di Firenze Inventario XV (1568-1572) Mediceo del Principato Filze 544-568

Carteggio universale di Cosimo I De Medici / XV

Archivio di Stato di Firenze
Inventario XV (1568-1572) Mediceo del Principato
Filze 544-568

Marcella Morviducci (a cura di)

ISBN: 978-88-6995-385-9
Caratteristiche: 2018 • 21x29,7 cm • 284 pagine • SOLO EBOOK GRATUITO

Descrizione

L’anno 1569 costituisce una tappa importante nella storia della dinastia medicea, venne infatti raggiunto l’obiettivo, tenacemente perseguito da Cosimo I, di ottenere una maggiore indipendenza politica dall’Imperatore e di aumentare il proprio prestigio tra le corti europee tramite la concessione da parte di papa Pio V  del titolo di Granduca, cui fece seguito l’incoronazione, l’anno seguente, a Roma.

Tale avvenimento trova ampio riscontro nelle lettere raccolte nel presente volume, sia per ciò che riguarda l’aspetto politico (le diatribe relative al riconoscimento del titolo, le problematiche conseguenti ai diritti di precedenza con le altre dinastie ducali) che questioni apparentemente di minor rilievo ma che hanno costituito oggetto di studio e preparativi accurati: la necessità di presentarsi adeguatamente abbigliati con abiti di gala a Roma per la cerimonia.

La concessione del titolo era stata condizionata all’appoggio che la flotta granducale avrebbe dato alla lotta contro l’avanzata degli ottomani; numerose sono infatti le lettere che denunciano avvistamenti e sbarchi turchi nel Tirreno contrastati validamente dalle galere fiorentine.

Terra del Sole, Grosseto, San Piero a Sieve, lo sviluppo di Portoferraio concorrono a completare quella rete di fortificazioni che caratterizzano il sistema difensivo voluto da Cosimo I e qui ben leggibile dalle lettere presenti nel volume.

Tra le questioni religiose spicca l’abiura di Achille Benvoglienti e il ruolo sempre più pressante svolto nella vita quotidiana del frate inquisitore Piero da Saronno; lo stesso pontefice interviene poi a spingere Cosimo alle nozze morganatiche con Camilla Martelli, ostacolate e disapprovate dal figlio Francesco, ormai reggente dello Stato, che si trova davanti al fatto compiuto.

Interessante è il carteggio che riguarda la gravidanza della vedova di Giovanni da Carpegna, dalla quale dipendeva la successione del feudo, conclusasi con la nascita, documentata in “diretta”, di un erede maschio. Ampie testimonianze riguardano poi i debiti del genero di Cosimo I, Paolo Giordano Orsini e l’annosa questione di Pitigliano. Una inquietante lettera infine getta una luce particolare sugli interessi alchimistici di Francesco I: l’invio di tre fiaschi di sangue umano prelevato dal corpo di alcuni giustiziati. La disinvoltura dello scrivente in merito fa pensare che non fosse un fatto insolito, come specificato, inoltre, i condannati alla pena capitale erano sempre disponibili per sangue fresco.

Per facilitare la ricerca, il volume è corredato di una serie di indici: dei mittenti e dei destinatari, di un repertorio dei documenti e delle località, arricchiti da numerosi rinvii, in cui viene dato ampio spazio anche ai titoli e alle qualifiche dei personaggi, utili a seguire in molti casi l’evoluzione della loro carriera.

 

*****************************

 

Marcella Morviducci, laureata in Materie Letterarie alla facoltà di Magistero di Firenze, diplomata in Archivistica presso l’Archivio di Stato di Firenze, è dal 1979 collaboratrice esterna dell’Istituto. Attualmente continua a partecipare al progetto di inventariazione del Carteggio Universale di Cosimo I de Medici di cui ha già pubblicato i volumi III; VII; VIII; IX; XI; XIII e cura l’edizione dei volumi XIV; XV e XVII.

RICHIEDI L’EBOOK GRATUITO
specificare bene il titolo e il formato desiderato (epub o mobi)




.

Potrebbero interessarti anche...

Aree di interesse
Privacy