CERCA NELLO SHOP...

Storia (area)

A San Rossore (e dintorni) - Storie, personaggi e quarti di nobiltà

A San Rossore (e dintorni)

Storie, personaggi e quarti di nobiltà

Giuseppe Meucci

ISBN: 978-88-6995-454-2
Caratteristiche: 2018 • 16,5x21 cm • 120 pagine • 80 immagini • brossura
Collana: Storia
Volume   € 14,00 € 11,90
Quantità:
Vai alla cassa

Descrizione

Un’affascinante ricostruzione della storia del più grande Parco Naturale della Toscana che si estende da Livorno fino a Viareggio, includendo le vaste pinete della costa pisana.

Un territorio ricco di eventi e di personaggi illustri: dai Granduchi di Toscana ai Re d’Italia, da geniali inventori come Marconi a presenze romantiche come quelle di D’Annunzio e della Duse; luogo d’ispirazione delle melodie immortali di Giacomo Puccini e residenza dei Presidenti della Repubblica.

Un vasto apparato iconografico restituisce immagini vivide e intense che accompagnano piacevolmente la lettura dalle origini all’oggi, quando il Parco rappresenta una risorsa ambientale e turistica di altissimo valore per l’intera regione toscana.

«Furono i signori di Toscana, principalmente Cosimo I de’ Medici, primo Granduca e suo figlio Ferdinando, nel XVI e nel XVII secolo, ad assicurarsi l’uso, anche se non la piena proprietà, delle vaste aree costiere estese da Livorno a Viareggio, con la sola esclusione della tenuta di Migliarino compresa fra il Serchio e il fosso della Bufalina, dove oggi finisce il territorio della provincia di Pisa e inizia la Macchia Lucchese fino a Viareggio. È allora che prende corpo la prima vera antropizzazione di quel territorio di grande pregio affacciato sul mare che poi nei secoli successivi si sarebbe caratterizzato sempre più come residenza privilegiata di nobili e teste coronate.

Oggi il tutto è racchiuso entro i confini di un Parco Naturale che ha ben pochi eguali in Italia, sia per il pregio ambientale sia per le memorie storiche che custodisce, gran parte delle quali fanno parte a pieno titolo della storia d’Italia. È un Parco che comprende le grandi tenute litoranee di Migliarino, San Rossore, Tombolo, Coltano, la Macchia Lucchese e l’intero bacino del lago di Massaciuccoli. In più estende i suoi confini in mare aperto, fino alle Secche della Meloria, dove nel 1284 si combatté la battaglia navale che segnò il declino della repubblica marinara pisana…»

Giuseppe Meucci (Introduzione)

 

Scarica l’indice del libro (20 kb)

Giuseppe Meucci è giornalista e ha scritto per «La Nazione» e per «Il Corriere della Sera». È autore di molti libri di divulgazione. Per Pacini Editore ha pubblicato, tra gli altri: Titta Ruffo; Storia illustrata di Pisa al mare e La Toscana in tavola.


.

Potrebbero interessarti anche...

Aree di interesse
Privacy